Pagine

giovedì 22 marzo 2018

App per Hotel – Come realizzare un’applicazione mobile per il proprio hotel

Da tempo il successo delle strutture alberghiere è legato alla capacità di tenere il passo serrato della rivoluzione digitale.

Siti responsive, sistemi di booking e channel manager, advertising online, app mobile; sono solo alcuni dei fronti su cui il settore dell’accoglienza ha dovuto concentrare l’attenzione per soddisfare una clientela sempre più digitalizzata.

Esemplare, a tal proposito, è il caso delle applicazioni mobile, la cui funzione è spesso fonte di dubbi e su cui è utile fare chiarezza, prima di investire risorse per un risultato finale deludente.

E’ conveniente per un hotel realizzare un’applicazione mobile  proprietaria?  Con quali obiettivi va progettata l’app?

Le risposte alla maggior parte dei dubbi iniziali derivano dalla più semplice delle osservazioni: l’app mobile di un hotel non è il sito web e  va concepita  con finalità diverse.

Perché un hotel dovrebbe munirsi di un’applicazione mobile proprietaria ?



Perché quindi una struttura alberghiera dovrebbe realizzare un’app mobile proprietaria?

La funzione di presentare la struttura alberghiera a nuovi potenziali clienti spetta ancora oggi al sito web e  al vasto universo social.

Qualora si riuscisse a intercettare  utenti online, bypassando i colossi del booking , la soluzione migliore sarebbe dirottarli sul sito dell’hotel ma non avrebbe senso obbligare a scaricare un’app per prenotare la camera.

La funzione dell’app per un hotel va inquadrata all’interno di una strategia di business più ampia che spazia dal customer-care  al direct marketing per arrivare alle svariate opportunità di direct e cross-selling che una struttura deve sfruttare, magari tramite opportune partnership commerciali.

Un’app quindi operativa e non solo di presentazione della struttura.

Hotel Concierge App: la soluzione ideale per gli Hotel



E’ proprio in quest’ottica che  è nato l’applicativo Hotel Concierge App, frutto di un progetto tutto italiano che ha coinvolto diverse figure professionali del settore web & mobile e di cui sono fiero di farne parte in qualità di project manager.

Hotel Concierge App è una piattaforma che consente di realizzare applicazioni mobile per Android e IOS per hotel ed attualmente è la soluzione più all’avanguardia a disposizione nel settore dell’accoglienza.

La piattaforma nasce infatti dall’ analisi dei bisogni delle strutture ricettive con l’obiettivo di incrementarne il business. Le app create con Hotel Concierge App permettono di
  • offrire agli ospiti uno strumento utile per avere a portata di mano tutte le informazioni operative ma soprattutto per prenotare servizi in camera  o in hotel direttamente dal telefono, usando la chat o i form di prenotazione dell’app
  • fornire al concierge dell’hotel uno strumento pratico e di facile utilizzo per gestire richieste da diversi dispositivi e rispondere direttamente agli ospiti via chat. Per il massimo controllo, tutte le richieste ricevute sono memorizzate sull’applicazione riservata al Concierge e i vari step di gestione della richiesta sono sempre visibili sull’applicativo
  • avere a disposizione una guida con punti di interesse geolocalizzati per consentire agli ospiti di visitare i dintorni dell’Hotel
  • gestire offerte riservate ai possessori dell’app (anche attraverso un sistema interno di push message)  e soprattutto promuovere e vendere, durante il soggiorno, tramite l’app i servizi extra dell’Hotel oppure di partner commerciali nei dintorni.
Le app realizzate con Hotel Concierge App sono quindi uno strumento utile per gli ospiti e per il team dell’Hotel ma soprattutto sono uno strumento insostituibile di business (non paragonabile al sito web) che offre diverse opportunità:
  • Direct Selling: sull’app gli Ospiti possono visualizzare servizi extra e prenotarli direttamente tramite form o tramite la chat (Servizio bar, massaggio, transfer, baby sitter, ecc)
  • Cross Selling: sull’app possono essere gestite facilmente proposte e offerte di partner commerciali nei dintorni (che possono sempre essere prenotati tramite form o chat)
  • Fidelizzazione: la possibilità di gestire offerte riservate tramite l’app consente di fidelizzare i clienti che già conoscono la struttura con l’obiettivo principale di bypassare l’intermediazione dei colossi del booking online. L’app offre anche la possibilità di gestire push message sui telefoni dei clienti per promuovere qualsiasi tipo di proposta. Per l’accesso a determinati contenuti o funzioni si può inoltre impostare una registrazione dell’utente ( manuale o tramite Facebook Connect), che consentirebbe di raccogliere dati utili (come ad esempio le email) per campagne di direct marketing.
Tutte queste funzioni sono sotto il completo controllo dell’Hotel che grazie a un intuitivo interfaccia backend può gestire e aggiornare contenuti ed inoltre visualizzare statistiche di utilizzo dell’app che possono essere particolarmente utili per  il marketing e l’analisi della customer satisfaction.

Grazie a queste caratteristiche, l’applicativo Hotel Concierge App , nel giro di pochi mesi dalla sua nascita, ha già conquistato la fiducia di diversi prestigiosi Hotel. Sui vari app-store (Apple Store e Google Play) sono disponibili per il download gratuito le app del Grand Hotel Sitea di Torino, di Falkenstenier Resort Capo Boi di Villasimius, dell’Hotel Ambasciatori di Milano, dell’Hotel Atlantic di Torino e della Tenuta del Poggio Antico di Ischia. Presto nuove app di altri Hotel saranno realizzate.

Integrazione con Musement sull’app del tuo Hotel

Fiore all’occhiello di Hotel Concierge App è la nuova integrazione con le proposte di Musement, altra app tutta italiana che consente con un click di prenotare biglietti di musei e mostre temporanee, visite guidate in città, concerti e spettacoli, il tutto senza fare la fila.

Direttamente sull’app proprietaria dell’Hotel si possono visualizzare le proposte Musement relative alla propria città o zona geografica ed offrire così agli ospiti un ulteriore servizio utile per il soggiorno. Ma non solo.

Tornando alla logica cross-selling (vedi poche righe sopra): se l’uente prenota una delle proposte partendo dall’app dell’Hotel, sarà l’Hotel stesso a guadagnare una fee riconosciuta da Musement stesso.

Per maggiori informazioni e contatti: https://www.hotelconciergeapp.com

giovedì 12 settembre 2013

Evoluzione SEO: un breve video-corso gratuito per ripercorrere i cambiamenti delle strategie SEO degli ultimi anni

Come è cambiato il modo di fare SEO dopo l'avvento di Google Panda e Google Penguin?

Per rispondere a questa domanda e ripercorrere, in una serie di slide commentate, i cambiamenti delle strategie SEO degli ultimi anni, ho voluto condividere la video-registrazione del webinar "Uno, nessuno, centomila SEO: il SEO è morto o si è moltiplicato?", che ho tenuto personalmente all'interno del ciclo intitolato Web-intelligence, che ha raccolto 13 seminari di professionisti della comunicazione digitale, con il patrocinio di Asseprim (Associazione Nazionale Servizi Professionali per le Imprese).

giovedì 14 marzo 2013

Goose: innovativo Sales CRM Mobile per tablet e smart-phones

Realizzato da un team tutto italiano, Goose è un applicativo Sales CRM Mobile, nato per gestire la forza vendita in mobilità e ottimizzare le relazioni con la clientela. Strumento di lavoro completo e altamente performante, Goose risponde alle esigenze degli agenti commerciali e operatori fuori sede, permettendo loro di consultare tutte le informazioni relative ai propri contatti, aggiornare le attività real-time, geolocalizzare i clienti e molto altro ancora. Ecco perché Goose rappresenta la soluzione intelligente e innovativa per gestire processi di vendita o fornitura in completa autonomia, in ogni parte del mondo e restando collegati in tempo reale con l’amministrazione centrale.



sabato 3 novembre 2012

Social Media Marketing per mostre d'arte e musei. La collaborazione tra Palazzo Madama di Torino e Followgram.

Anche le istituzioni del mondo dell’arte vogliono parlare la lingua dei social media e sfruttarne il potere comunicativo come cassa di risonanza per promuovere gli eventi espositivi.

Un bell’esempio del connubio arte-social media, in questo periodo, è rappresentato dal progetto denominato “La mappa delle emozioni”, nato come corollario 2.0 del percorso museale dedicato alla storia e all’evoluzione del ritratto, allestito a Palazzo Madama di Torino in occasione della mostra di Robert Wilson.

Le opere esposte di Robert Wilson sono una cinquantina di  video-ritratti in altissima definizione che riprendono personaggi dello star system ma anche persone comuni ed animali straordinari. Rappresentano una rivisitazione iper-tecnologica di uno dei generi pittorici più importanti dell’arte occidentale: il ritratto appunto, la cui storia viene ripercorsa per sommi capi nel percorso museale proposto da Palazzo Madama parallelamente alla mostra di Wilson.

martedì 11 settembre 2012

Creare applicazioni mobile con Tilde App

Applicazione Ducati Fan
Le applicazioni mobile sono indubbiamente l’argomento caldo di chi si occupa di comunicazione digitale. Se le grandi aziende si stanno muovendo già da tempo verso il mobile marketing per sfruttare la nuova tecnologia smart come leva promozionale, la difficoltà per le piccole e medie aziende consiste nel dover affrontare costi ancora molto elevati, anche per lo sviluppo di applicazioni con semplici funzionalità. 

Per venire incontro a un mercato in rapida espansione e consentire la realizzazione di applicazioni mobile a costi contenuti, stanno nascendo sistemi che allo stesso tempo velocizzano il lavoro e inoltre permettono di  realizzare applicazioni IOS e Android anche a chi non conosce linguaggi di programmazione specifici.

Uno dei migliori sistemi attualmente disponibili  per realizzare applicazioni mobile senza mettere mano al codice è nato proprio in Italia: si chiama Tilde App ed è distribuito dalla società per cui lavoro, @ Web Company.

Il sistema Tilde App risulta una GUI (Graphic User Interface) di generazione/gestione della propria app, basato sulle più recenti tecnologie HTML5/CSS3.

I punti cardine della piattaforma sono:

mercoledì 20 giugno 2012

NC Awards: vince Danacol ma Nivea For Men stupisce il pubblico

E’ stata “Danacol adotta un paese” di Young&Rubicam Group per Danone a primeggiare nella sfida tra le migliori campagne “olistiche” di comunicazione del 2011, aggiudicandosi l’ambito riconoscimento “Best Holistic Campaign” agli NC Awards organizzati da  ADC Group.

Da quest’anno ADC Group ha infatti deciso di creare, affidandole un ruolo da protagonista, una nuova area, quella “olistica” appunto, che valorizzi al meglio quelle campagne che hanno uno svolgimento integrato sui diversi media e canali, tradizionali, digitali o innovativi. Un segno evidente dei tempi insomma, di una comunicazione che vuole essere sempre più integrata e multicanale.

lunedì 4 giugno 2012

Penguin Google Update e la caccia alle streghe SEO

L’ultimo aggiornamento dell’algoritmo di Google, noto con il nomignolo di “Penguin Update” e risalente ormai a più di un mese fa’ (24-25 aprile 2012), sta destando nella community SEO discussioni e proteste a non finire.

L’arrivo del “Pinguino” ha portato infatti una ventata di novità nelle SERP di Google: molti siti che, grazie al lavoro di ottimizzazione on-site e al link building, vantavano un ottimo posizionamento sul principale motore di ricerca del mondo, hanno assistito a un consistente quanto improvviso calo del traffico di ricerca.

Mentre sui forum online si discute alacremente sugli antidoti per contrastare gli effetti del “Penguin Update”, gli specialisti più drastici prospettano la fine dell’epoca aurea del SEO, ossia la fine di quel tempo (recentissimo) in cui si potevano fare faville con semplici accorgimenti tecnici e semantici (ossia presenza delle keyword nei posti giusti e soprattutto tanti link esterni che puntino al sito).

Il precedente update dell’algoritmo di Google, noto con il nome di Panda (nel 2011) e le continue dichiarazioni di Matt Cuts, riassumibili nello slogan “content is king”, avevano tracciato chiaramente la via scelta dall’azienda di Mountain View: lotta senza quartiere alle attività SEO e al lavoro di chi, in modo forzato, cerchi di “drogare” i risultati dei motori di ricerca.