Pagine

mercoledì 20 giugno 2012

NC Awards: vince Danacol ma Nivea For Men stupisce il pubblico

E’ stata “Danacol adotta un paese” di Young&Rubicam Group per Danone a primeggiare nella sfida tra le migliori campagne “olistiche” di comunicazione del 2011, aggiudicandosi l’ambito riconoscimento “Best Holistic Campaign” agli NC Awards organizzati da  ADC Group.

Da quest’anno ADC Group ha infatti deciso di creare, affidandole un ruolo da protagonista, una nuova area, quella “olistica” appunto, che valorizzi al meglio quelle campagne che hanno uno svolgimento integrato sui diversi media e canali, tradizionali, digitali o innovativi. Un segno evidente dei tempi insomma, di una comunicazione che vuole essere sempre più integrata e multicanale.

A spuntarla nella nuova area “olistica” è stata “Danacol adotta un paese”, progetto nato da un’idea non convenzionale, ma semplice: offrire agli abitanti di un paesino la possibilità di seguire il piano Danacol, promuovendoli a protagonisti del progetto, per dimostrare come sia possibile ridurre il colesterolo attraverso una sana alimentazione e un corretto stile di vita.

La comunicazione pubblicitaria di Danacol si è così trasformata in un originale reality show, che ha dimostrato concretamente le proprietà anti-colesterolo del prodotto, attivando ’live’ tutta la cittadinanza.
Il progetto si è facilmente declinato su più mezzi in modo complementare: dagli incontri di educazione alimentare agli spot, dalle affissioni fino al web per diventare una campagna “olistica” efficace ed originale.

Sul podio della Best Holistic Campaign anche Natale Spettacolare di 1861united per Sky Italia, secondo classificato, e Barbe di Draftfcb per Beiersdorf-Nivea For Men, in terza posizione.

E’ proprio quest’ultima campagna, Nivea For Men, che ha destato in me maggiore interesse, non tanto per il potenziale “olistico”, ben espresso anche dalle altre, ma per la spiccata componente tecnologica e il mix sinergico di meccaniche sfruttate: gaming, ironia, interattività, buzz.

Oltre alla campagna sui media tradizionali, la componente fondamentale di “Barbe” di Nive For Men è stato il web e in particolare la realizzazione di un video interattivo  che, sfruttando un’innovativa piattaforma tecnologica ideata per l’utilizzo su YouTube,ha saputo conivolgere ed entusiasmare il pubblico web raccogliendo in pochi mesi oltre un milione di visualizzazioni su YouTube in Italia e un incremento esponenziale dei “Mi piace” su Facebook.

      Certamente il raggiungimento di un simile successo è stato possibile grazie a testimonial illustri (l’allenatore Allegri e la squadra del Milan) ma altrettanto determinante è stato l’utilizzo di una tecnologia innovativa in grado allo stesso tempo di: 
  •  sfruttare un breve video YouTube, molto ironico, che vede protagonisti Allegri e i giocatori del Milan alle prese con abnormi barbe
  • coinvolgere direttamente l’utente (via telefono o via Facebook Connect), chiamato dallo stesso Allegri a risolvere i problemi di “tosatura”
  • profilare tutti i partecipanti (con i dati di Facebook o un contatto telefonico) in modo non invasivo
  • far giocare l’utente attraverso la tastiera del telefono o del computer
  • innescare un meccanismo virale attraverso la creazione di una maglietta del Milan “virtuale” che riporta il proprio nome e il numero preferito, tenuta realisticamente tra le mani di Allegri. Un cimelio virtuale da condividere (come molti partecipanti hanno fatto) sui social network
Senza indugiare troppo in teorie e inutili parole, il consiglio è testare questa innovativa campagna, finché è attiva, per capire le potenzialità che il web unito al video, al gaming e ai social network può offrire al mondo della pubblicità.

Nessun commento:

Posta un commento